Sostituzione di impianti termici inquinanti con impianti a basse emissioni

Su proposta dell’Assessore Raffaele Cattaneo di concerto con l’Assessore Guido Guidesi, la Giunta Regionale ha approvato i criteri per incentivare la sostituzione degli impianti termici civili più inquinanti con impianti a biomassa a basse emissioni, con una dotazione di  € 12.000.000.

Il bando si articola su più sezioni a seconda della tipologia dei partecipanti e mira alla sostituzione di impianti di riscaldamento obsoleti, integrando i contributi riconosciuti dal Ministero per tramite del Gestore dei Servizi Energetici

Scarica la delibera della Giunta sulla sostituzione degli impianti termici 

Di seguito la sintesi delle misure

Dotazione Finanziaria 12 Mln di €, di cui:
  • 10 Mln di € per le persone fisiche;
  • 1 Mln di € a favore delle Onlus;
  • 1 milione di € favore delle PMI,
BeneficiariPMI (incluse le imprese individuali);

• associazioni senza fine di lucro;

• persone fisiche

Caratteristiche dell’agevolazione Contributo a fondo perdutoad integrazione del contributo riconosciuto dal Conto termico per lo stesso intervento.

La somma dei due contributi non potranno comunque superare le seguenti percentuali:

– 65% per le MPMI;

– 55% per le medie imprese

Presentazione delle domandeIl decreto con le tempistiche verrà pubblicato entro fine anno, con apertura dello sportello a partire da gennaio 2022.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.