Trimestre anti inflazione: Confcommercio sottoscrive un Protocollo

Protocollo per l’avvio del trimestre anti inflazione: adesioni entro il 22 settembre

Scarica il Protocollo per l’avvio del trimestre anti inflazione

Nell’ambito delle attività volte al contenimento dei prezzi ed alla tutela del potere di acquisto delle famiglie, Confcommercio ha sottoscritto, lo scorso 4 agosto, una dichiarazione di intenti per continuare il confronto con il Governo al fine di giungere alla sottoscrizione di un Protocollo per l’avvio del trimestre anti inflazione sul cosiddetto “carrello della spesa” per contenere i prezzi dei beni di prima necessità, alimentari e non alimentari inclusi quelli per l’infanzia e la cura della persona.
Le associazioni dell’industria, coinvolte dal Governo, hanno manifestato il proprio supporto per il raggiungimento degli obiettivi di lotta alla inflazione, formalizzando l’intento di richiedere alle associate di valutare, nell’ambito della loro autonoma libertà di impresa, specifiche iniziative che possano portare al contenimento dei listini prezzi dei propri prodotti.

Scopo del Protocollo

Come sopra evidenziato, lo scopo del Protocollo è quello di favorire il contenimento dei prezzi per i beni di prima necessità, alimentari e non alimentari di largo consumo, per evitare che la spinta inflattiva diventi strutturale.

Attività delle Associazioni della distribuzione.

Le Associazioni del Sistema Confcommercio si impegnano a promuovere, presso le aziende associate, azioni atte ad offrire, nel periodo compreso tra il 1° ottobre ed il 31 dicembre 2023, una selezione di articoli a prezzi contenuti e a non aumentare i prezzi dei prodotti selezionati nel periodo di vigenza del protocollo.
Le azioni possono concretizzarsi in iniziative quali l’applicazione di prezzi fissi, attività promozionali sulle referenze selezionate, iniziative sulla gamma di prodotti a marchio (private label), carrelli a prezzo scontato o unico…
La selezione di articoli cui applicare prezzi contenuti nel trimestre ottobre/dicembre 2023, è operata in autonomia da ciascuna impresa ricomprendendo quanto più possibile, prodotti di prima necessità alimentari e non alimentari.

Prodotti selezionabili dalle imprese ed impegni

Beni di prima necessità alimentari e non alimentari ivi compresi i prodotti per l’infanzia e per la cura della persona, con esclusione degli alcolici. Ogni esercizio aderente si impegna a garantire la continuità dell’iniziativa per i prodotti selezionati e per il periodo di durata previsto nonché a sostituire il prodotto selezionato con un altro appartenente alla stessa categoria ove questo non fosse più disponibile.

Bollino digitale

Il MIMIT definirà un bollino digitale contenente un logo con la dicitura “Trimestre antiinflazione” che sarà reso disponibile alle Associazioni firmatarie e, per loro tramite, alle aziende aderenti. Gli operatori che aderiranno al Protocollo compariranno sul sito web del MIMIT accanto al logo Trimestre anti-inflazione.

Azioni operative

Il protocollo – articolo 3, comma 2 – prevede che le associazioni della distribuzioni comunichino al Ministero entro il prossimo 23 settembre i riferimenti delle aziende che intendono aderire all’iniziativa.

A tal fine si allega il modello di adesione da compilare, firmare e trasmettere entro le ore 12.00 del 22 settembre p.v. alla seguente casella di posta elettronica dedicata: trimestreantinflazione@confcommercio.it

Potrebbe piacerti anche